Come addestrare il Jack Russel

Come educare il Jack Russel

Il consiglio che diamo quelli che vogliono ricercarne una razza a pelo ruvido, di rivolgersi ad allevamenti molto grandi,  questi per una loro scelta tendono anche se in maniera poco accentuata ad allevare questa varietà di cane a pelo ruvido potendoselo permettere.

Scendendo ora nel dettaglio delle caratteristiche fisiche di questo cane annoveriamo una grande resistenza fisica,  la resistenza poi si accompagna a una buona muscolatura che gli consente di poter correre per molto tempo senza risentirne in modo particolare, la mandibola presenta una certa robustezza che gli consente di poter afferrare e tirare con forza la preda.

Questo avviene anche con l’ausilio di una dentatura molto robusta che è un altro elemento che consente a questa razza di avere una ottima presa, tenace e costante, una diretta derivazione di quella funzione per il quale è nato.

Nato per una funzione specifica, quella della caccia alla volpe e ai conigli, nel corso del tempo è stato sempre di più identificato come un cane d’appartamento adatto alla vita sedentaria e di tutti i giorni.

Addestrare il Jack RusselUn equivoco di fondo accompagna la convivenza tra questo cane e l’uomo, una non corretta gestione della sua indole può invece creare dei problemi non indifferenti, bisogna da subito adottare l’atteggiamento giusto e corretto per non incorrere poi in sorprese amare.

Un errore di fondo ritiene questo cane adatto alla vita d’appartamento intesa come dimensione sedentaria, per prima cosa bisogna conoscere l’indole del cane che portiamo a casa, questo è un fattore molto importante per evitare che poi la convivenza possa trasformarsi in una fase molto difficile.

Molte volte si tende ad acquistare un cane con un indole un pò superficiale, pensando di poter gestire al meglio qualsiasi criticità e pensando che di fatto qualsiasi problema di dovesse presentare lungo il percorso, saremo perfettamente in grado di gestirlo.

Questo è un modo di vedere le cose in parte vero e in parte no, partiamo dal presupposto che l’acquisto di una cane è comunque un qualcosa che va al di là del semplice capriccio che una persona vuole avere, parliamo di un essere vivente che in quanto tale ha delle sue esigenze e non trattandosi si una persona le potrebbe anche manifestare in maniera non sempre consona a quello che noi riteniamo essere giusto oppure no.

Il primo errore che non dobbiamo fare è quello di pensare che l’acquisto di un cane di piccola taglia come il Jack Russel, ci ponga nella condizione di poter dire di avere acquisito un compagno tranquillo e facile da gestire.

In realtà per quanto le dimensioni non lo direbbero mai, parliamo di un cane che possiede uno straordinario temperamento, un carattere forte unito a una grande simpatia ne potrebbero fare il compagno ideale, sottovalutare però quello che è l’indole di questa razza, può portare nel tempo ad avere difficoltà di gestione non indifferente della sua personalità.

Quello di cui parliamo è proprio questo, non stabilire dei confini specifici di comportamento tra il nostro piccolo amico a quattro zampe e lo spazio abitativo che dobbiamo condividere insieme è un grave errore, parte di fatto da una ingenuità che identifica la sua espressione di cucciolo tenero alla stregua della sua indole.

Partendo dal presupposto che sarebbe sempre consigliabile prima di acquistare qualsiasi tipo di animale fare una sorta di addestramento nel quale la persona che decide di acquistare un animaletto a quattro zampe sappia come agire, bisogna anche tenere conto di quella che è la storia di un cane e per quale motivo una determinata razza è stata selezionata.

La stessa cosa vale per il Jack Russel che da questo punto di vista non fa eccezione, la sua espressione tenera e dolce quando è appena un cucciolo, è in grado di far innamorare qualsiasi tipo di persona che, intenerita dalla sua espressione, sottovaluta con superficialità qualsiasi conseguenza legata a un modo troppo libero di vivere il Jack Russel medesimo.

Comprendere bene quali sono i comportamenti da tenere con i cuccioli Jack Russel è assolutamente importante.

Il primo errore che si commette nei riguardi di un animale del genere è quello di confondere appunto la sua espressione con la sua indole caratteriale, andando di fatto a commettere l’errore più grande e quello che in seguito a differenza di altri potrebbe creare i maggiori problemi di convivenza tra il nostro piccolo amico e lo spazio abitativo che abbiamo a disposizione.

Per capire come comportarti e rapportarci al meglio con questo cane dobbiamo fare decisamente un passo indietro e capire qual è la sua storia, altrimenti non potremo mai comprendere quali sono gli atteggiamenti giusti da avere e quali sono quelli sbagliati.

Per capire questo dobbiamo necessariamente parlare del suo fondatore, il reverendo Jack Russell pur volendo un cane che fosse in grado di stanare una volpe, non voleva nello stesso tempo né una razza votata alla ferocia che abbattesse la preda durante il periodo stesso della caccia e neanche voleva certamente che i suoi cani si ferissero.

Proprio per questo motivo il Jack Russel è nato, doveva rappresentare un compagno ideale di caccia e ancora oggi in questo senso viene utilizzato che avesse tra le sue doti tenacia, determinazione e coraggio.

Entrare nella tana di una volpe o di un altro animale selvatico richiede una buona dose di coraggio e da questo punto di vista possiamo dire che certamente la razza Jack Russel ne è a pieno titolo dotata;  il tempo o il fatto che la sua funzione sia diventata quella di un animale da compagnia non hanno per nulla spento in lui queste caratteristiche.

Questo cane nasce per una funzione ben precisa e proprio per questo motivo sottovalutare la sua tenacia può essere una grande errore in fase di educazione iniziale, il Jack Russel è tenace, testardo e abituato e non mollare la presa sia in senso fisico che in senso caratteriale fino a quando non è arrivato al suo obiettivo.

Questo è l’elemento più importante del  quale dobbiamo tenere conto in fase di educazione dello stesso, quando il Jack Russel  è cucciolo e molto più facile da addestrare e in maniera molto più naturale e semplice da parte nostra sarà possibile far capire al nostro amico a quattro zampe, quali sono le cose che gli è consentito fare e quali invece no.

Il nostro cucciolo va per prima cosa addestrato con la severità necessaria a fargli capire da subito quali sono i confini e quale sono le regole e i comportamenti che da lui ci aspettiamo, diversamente potremo trovarci nella spiacevole situazione di avere dato dei vizi al nostro amico che in seguito non saremo in grado di gestire.

Confondere l’affetto e la tenerezza con quello che è il carattere dei cuccioli è un tipo di errore nel quale cadono molte persone, con il risultato poi di avere in casa un amico amato ma poco gestibile, testardo e tenace, non disposto certamente a mollare su certe cose.

Quando il nostro Jack Russel sarà adulto e noi avremo commesso l’errore per eccesso di affetto o semplicemente per superficialità di mettere dei freni a delle cose che noi non riteniamo corrette, difficilmente lui ci darà ascolto, fiero del fatto di avere in passato conquistato delle cose che adesso non è disposto a mollare.

Il segreto del carattere del Jack Russel è proprio questo, non molla facilmente la presa e non solo in senso fisico, poniamo l’esempio di non averlo rimproverato quando era piccolo e parliamo magari del fatto che ha la brutta abitudine di atterrare letteralmente sul nostro divano preferito.

Quando era cucciolo si tollerava questo comportamento in virtù del fatto che ci faceva tenerezza, ora che è diventato più grande non sarà disposto a cedere quella che considera una conquista o per meglio dire un brutto vizio che noi abbiamo acconsentito a dare.

Più venduti - Posizione n. 1
AmazonBasics - Tappetini igienici assorbenti per animali domestici, misura standard, 50 pz
  • Contiene 50 tappetini
  • Ciascun tappetino misura 56 x 56 cm
  • Nucleo super assorbente che trasforma i liquidi in gel al contatto
OffertaPiù venduti - Posizione n. 2
Everanimals, Tappetini di addestramento per cuccioli, Igienici Assorbenti per Cani, Misure 60 x 60 cm, 50 pezzi
  • 50 traverse per animali: All'inizio dell'addestramento avrai bisogno di molti tappetini assorbenti - per questo ti forniamo 50 pezzi all'interno...
  • Per un addestramento veloce ed efficace: I tappetini assorbenti, sono il miglior modo per addestrare il tuo amico a quattro zampe a casa. Passo...
  • Extra-assorbenti senza perdite: Con 3g di SAP e un peso di 40 g, i tappetini possono assorbire tanto fluido. SAP sta per 'super absorbent...
Più venduti - Posizione n. 3
Croci, Happy Nappy, 60 x 60 cm, Supporto per Tappetino Assorbente per Cani
  • supporto per tappetino assorbente per cani.
  • Rivoluzionario.
  • Grazie a Happy Nappy il cane non porterà in giro il tappetino assorbente.

106 Commenti

  1. Sabrina 27 gennaio 2013
    • Alex 2 marzo 2015
    • emanuela galati 13 dicembre 2015
      • vania 16 marzo 2016
      • Fabio 24 aprile 2016
      • LydiaSzabó 11 maggio 2016
        • Stefania 13 luglio 2017
  2. sergio 23 febbraio 2013
  3. Christian 26 febbraio 2013
    • Raffaele 1 novembre 2014
      • Lucia 8 gennaio 2018
        • Lucia 8 gennaio 2018
    • Salvo 26 maggio 2016
  4. ciao mi chiamo laki 10 marzo 2013
    • amministratore 11 marzo 2013
  5. Roberto 11 marzo 2013
  6. nancy 16 marzo 2013
    • Angela 25 luglio 2013
      • andrea 23 agosto 2017
    • Laura 24 gennaio 2016
    • RENZO PERSICO 13 febbraio 2017
      • andrea 23 agosto 2017
  7. luisella 14 aprile 2013
  8. Valeria 1 giugno 2013
    • Ines 15 settembre 2013
  9. francesco 8 giugno 2013
    • Francesco 12 luglio 2013
      • Stefania 28 gennaio 2017
  10. stefania 20 giugno 2013
  11. Mariolina 23 giugno 2013
    • Claudia 12 dicembre 2017
  12. Renata 4 luglio 2013
    • Matteo 1 maggio 2014
    • Stefania 28 gennaio 2017
  13. silvia 11 luglio 2013
    • Ges 7 gennaio 2016
    • Stefania 28 gennaio 2017
  14. giuseppe 3 agosto 2013
  15. Barbara 16 agosto 2013
  16. Pietro 17 agosto 2013
  17. Paolo, Anna e Giovanni 21 agosto 2013
  18. gaetano 1 settembre 2013
    • ines fazzari 15 settembre 2013
  19. mary 25 settembre 2013
    • alessandra 4 gennaio 2014
      • vito 6 febbraio 2014
      • Mariana 31 gennaio 2017
    • niko 6 ottobre 2015
      • Mariana 31 gennaio 2017
  20. Corinna 28 settembre 2013
  21. Francesca 5 ottobre 2013
    • giulia.pedrola 9 novembre 2013
    • Mariana 31 gennaio 2017
  22. Rita 4 novembre 2013
  23. fabio 7 novembre 2013
  24. Faby 8 novembre 2013
  25. tatiana 29 novembre 2013
  26. Foffo 16 dicembre 2013
    • Irene 9 gennaio 2014
      • Valeria 28 maggio 2014
        • Alessandra 5 settembre 2015
      • steforo 9 aprile 2015
  27. sara 18 dicembre 2013
  28. Dino 24 dicembre 2013
  29. laura 9 gennaio 2014
  30. Giuseppe 9 gennaio 2014
  31. luca 12 gennaio 2014
    • Elga 30 gennaio 2014
  32. stefania 17 gennaio 2014
  33. sara 23 gennaio 2014
  34. Elga 30 gennaio 2014
  35. LUCIANO 3 febbraio 2014
    • Enzo 16 marzo 2014
      • Maria Teresa 25 aprile 2014
  36. Angelo&Chiara 19 febbraio 2014
  37. Diego 21 aprile 2014
  38. Maria Teresa 25 aprile 2014
  39. Maria Teresa 26 aprile 2014
  40. Romi-Andy-Flag e Kira 8 maggio 2014
  41. Maria Teresa 11 maggio 2014
  42. mariagrazia 14 giugno 2014
  43. Arianna 28 giugno 2014
  44. patrizia 24 luglio 2014
  45. irene 8 agosto 2014
  46. roberto 11 agosto 2014
  47. Paolo 27 agosto 2014
  48. Rossella 27 agosto 2014
  49. Maria Urracci 2 settembre 2014
  50. giuseppe 11 settembre 2014
  51. Francesco 4 dicembre 2014
  52. Serena 9 dicembre 2014
  53. Francesco 11 dicembre 2014
  54. gabriela 28 dicembre 2014
  55. andrea 3 gennaio 2015
  56. glo 15 ottobre 2015
  57. AMBRA 3 dicembre 2015
  58. Vincenzo 20 giugno 2016
  59. Alessandro 4 febbraio 2017
  60. Silvia 22 maggio 2017
  61. nicola 3 luglio 2017
  62. Maria 28 luglio 2017
  63. Silvia 30 settembre 2017
  64. Aura 22 ottobre 2017
  65. marci 14 gennaio 2018
  66. luca bonemei 26 febbraio 2018

Scrivi un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *