Lo standard ufficiale del Jack Russel

Lo standard ufficiale della FCI ( FCI Standard N° 345 / 09.08.2004) tradotto dalla Società Italiana Terriers (club riconosciuto ENCI).

JACK RUSSELL TERRIER

Origine: Gran Bretagna Paese di sviluppo: Australia

Data di pubblicazione dello standard originale vigente: 25.10.2000

Utilizzazione: un buon terrier da lavoro, abile a cacciare in superficie. Un eccellente cane da compagnia. Classificazione FCI: Gruppo 3 Terrier Sezione 2 Terrier di piccola taglia (gamba corta) Senza prova di lavoro.

penny00b

BREVI NOTE STORICHE

Il jack russell nacque in Inghilterra nell’Ottocento grazie alle idee geniali del reverendo John Russell. Da un semplice Fox terrier che unendosi a i suoi fox hound e potesse cogliere le prede (volpi) e gli altri animali selvatici.

Il tempo fece sviluppare due varietà rispetto ai risultati attesi. Questi molto simili ma caratterizzati da precise differenze inerenti all’altezza e le proporzioni.

Quello più alto e con la costituzione più tozza, è ora conosciuto come Parson Russel Terrier, mentre quello più basso più slanciato, è conosciuto come Jack Russel Terrier.

ASPETTO GENERALE
L’aspetto è quello di un terrier ma con indole molto attivo e una linea snella e flessuosa. Questo animale appartiene ad una razza decisamente vivace e con un’apparenza innocua. La lunghezza della coda dipende da soggetto a soggetto mentre il pelo può essere corto, spezzato o liscio.

PROPORZIONI IMPORTANTI
Il corpo è sviluppato maggiormente in lunghezza che in altezza che, mentre la profondità del corpo dal garrese alla parte sternale deve essere molto simile alla lunghezza dal gomito al terreno; il perimetro esterno tra gli arti dovrebbe essere da 40 a 43 cm circa.

COMPORTAMENTO – CARATTERE
L’espressione dice molto di questo cane che, da buon cane da caccia, è molto intelligente e sveglio, é un terrier vivace, scaltro e attivo con un muso che esprime acutezza e sprezzo per qualsiasi paura. É un animale molto socievole ma discreto con gli sconosciuti. Il jack russell standard è più lungo che alto. La sua altezza ideale varia da 25 a 30 cm. La testa del jack russell presenta un cranio tendente al piatto ma si restringe in un ampio muso, la larghezza risulta moderata e diminuisce gradatamente fino agli occhi. Il muso è ben definito nei suoi lineamenti.

REGIONE DEL MUSO

Muso: il naso è a forma di tartufo e si trova a minima distanza dall’apice del cranio anteriore all’occipite.

Labbra: Molto strette e tendenti al nero.

Mascelle/Denti: i muscoli mascellari sono molto forti, profondi e larghe, la chiusura della bocca è a forbice.

Occhi: Piccoli e molto scuri ma lucenti, le palpebre aderiscono al bulbo oculare. Le rime palpebrali sono pigmentate di nero e la forma è a mandorla.

Orecchie: Sono piccole e ricadono in avanti. Hanno grande mobilità.

COLLO

Forte e pulito, che permette un buon portamento del capo.

CORPO

Inscrivibile in un rettangolo.

Dorso orizzontale. La lunghezza dal garrese alla radice della co- da è leggermente superiore dell’altezza dal garrese al suolo.

Rene. Dovrebbe essere corto, forte e molto muscoloso.

Torace. A dispetto della larghezza questa parte del corpo dell’animale è molto profonda. Lo sterno è situato a metà altezza fra il garrese e il suolo. LE coste toraciche partono subito ben cerchiate e si appiattiscono ai lati, così da segnare un perimetro dietro ai gomiti facilmente misurabile con le mani (da 40 a 43 cm circa)

Sterno. Il manubrio dello sterno visibilmente posto anteriormente alla punta delle spalle.

CODA

Di solito la punta estrema si trova allo stesso livello degli occhi, quando il cane è in attività tende a mantenere retta la coda mentre, a riposo, la rilascia.

ZAMPE ARTI ANTERIORI

Spalle. Queste sono bene delineate e proporzionali alla struttura muscolare.

Braccio. La lunghezza dell’arto permette una buona escursione di movimento e la lunghezza mantiene sempre la posizione dei gomiti sotto il corpo.

Avambraccio Molto ritto e mantiene la posizione da qualsiasi angolazione si intenda guardare.

ARTI POSTERIORI

Data l’attività sfrenata di questo animale, in parallelo si richiede la presenza di muscoli tonici e ben sviluppati. Per questo motivo il Jack russel è un cane piccolo ma ben strutturato e bilanciato.

Ginocchio. E’ la leva su cui fanno forza i suoi movimenti, per questo è ben angolato.

Garretto. Disceso.

Metatarsi. Paralleli tra loro.

PIEDI

Sono tondeggianti e duri. Gli ammortizzatori naturali sono i piccoli cuscinetti con dita lievemente arcuate, ottime per la prensione al terreno.

ANDATURA regolare, libera e molto elastica

MANTELLO

PELO

Il pelo (liscio, spezzato o ruvido) è impermeabile. I mantelli richiedono cura per apparire sempre lisci o spezzati.

COLORE

Solitamente il colore predominante è il bianco, con alcune macchie nere o color del fuoco, queste ultime possono variare nell’intensità sino a diventare castano scuro.

TAGLIA E PESO

Altezza ideale. Da 25 cm a 30 cm.

Peso. Regolarmente a 5 cm d’altezza dovrebbe corrispondere 1 kg di peso, quindi un cane di 25 cm di altezza peserà circa 5 kg mentre un cane di 30 cm peserà 6 kg.

DIFETTI

Qualsiasi caratteristica che differisca dalle proporzioni e dalle indicazioni sopraindicate è classificata come difetto, che regola la sua gravità in proporzione al grado di deviazione. I difetti penalizzano non solo l’aspetto estetico dell’animale ma spesso gravano anche sulle sue attività.

In particolare sono da prendere maggiormente in considerazione le seguenti mancanze:

● mancanza delle peculiari caratteristiche terrier

● mancanza armoniosità nella figura, cioè esagerazioni in qualsiasi parte

● movimento insicuro o tentennante

● difetti a carico della dentatura

N.B. Nei maschi i testicoli devono necessariamente apparire normali, completamente discesi nello scroto.

4 Commenti

  1. maria 26 gennaio 2013
    • Sara 28 marzo 2013
  2. Lia Cravero 20 gennaio 2014
  3. daniela 26 febbraio 2016

Scrivi un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *