Le origini del Jack Russel

La sua denominazione pone le sue radici nel nome del reverendo John “Jack” Russell (1795-1883), il quale nutriva particolare attenzione verso la religione, la caccia alla volpe e i cani da caccia.

Quest’uomo possedeva dei “fox terrier” , che ai tempi no rispecchiavano le caratteristiche odierne, infatti risultavano dei semplici terrier, senza particolari caratteristiche peculiari. Il reverendo così decise di creare un cane che rispondesse attivamente e caratterialmente al suo immaginario.

Tendenzialmente John non aveva in mente una forma estetica ben delineata, infatti, da buon cacciatore, la sua priorità era la funzionalità, l’agilità e l’efficienza del cane.

Ad oggi spesso si parla di strane leggende riguardanti i Jack russell, si pensa forse siano stati generati da incroci diversi e modificati nel tempo. Da fonti attendibili però, si riconosce che con ogni probabilità che l’origine del jack russell sia legata alla moda del tempo dei bull-dog, per questo attualmente conosciamo la razza terrier di tipo bull. Il bulldog, per i britannici, era un vero segno di tenacia e coraggio e ogni razza che presentasse queste caratteristiche veniva ricondotta sempre a quest’ultimo.

Jack Russell

Curiosità

Il nomignolo di John Russell, uno dei membri fondatori del Kennel Club (1873), era “Jack”. Il club di cui faceva parte salvaguarda la cura e l’adeguato addestramento dei cani.

Il desiderio del reverendo era quello di creare una nuova razza che compiacesse a tutti i cacciatori inglese e non solo. Nessuno è a conoscenza di ciò che l’uomo utilizzo per generare questo animale ma, è ben noto, che i suoi jack russel fossero discendenti dallo storico Trump, quindi erano a gamba corta.

Le prime caratteristiche che il reverendo aveva pensato per i suoi cani erano la scarsa altezza, per poter accedere alle tane, l’agilità e la flessibilità, per raggiungere le prede e muoversi nel bosco.

Con il tempo nacque un tipo più alto e slanciato con un corpo più spigoloso. Questa razza fu chiamata parson jack russell terrier.

Per la creazione del parson si pensa sia intervenuto il beagle e verso gli anni Sessanta si fosse messo in mezzo anche il border terrier e il lakeland terrier.

Sia il tipo originale che il parson si presentarono tre qualità chiare e definite, infatti accarezzando l’animale si poteva sentire il pelo raso, duro e folto. Il parson jack russell è riconosciuto da tempo dall’FCI, mentre il jack russell solo nel 2000 ha ricevuto notorietà.

 

Scrivi un messaggio

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *